DestinazioniEuropa

Alti Tatra

Alti Tatra |  La catena di alta montagna più piccola del mondo

Per chi non è mai stato in montagna, i monti degli Alti Tatra polacchi e slovacche sono esattamente il luogo che vi aiuterà non solo a conquistare le prime vette, ma anche ad amare veramente la montagna. E se siete già stati in altri luoghi, avete una grande opportunità di apprezzare la bellezza delle montagne slovacche e polacche e del Parco Nazionale degli Tatra.

Gli Alti Tatra  sono una parte insolitamente bella e pittoresca della catena montuosa dei Carpazi. Durante la vostra visita potete visitare luoghi straordinari. Troverete laghi del periodo glaciale, escursioni in montagna, eleganti grotte, fiumi di montagna che scorrono, cascate selvagge, valli verdi, villaggi pittoreschi, castelli medievali, sorgenti termali con proprietà curative uniche, panorami mozzafiato dai pendi delle montagne e nuove avventure ogni giorno. Oltre al relax offerto dalle terme più moderne, è possibile organizzare escursioni attive in montagna e godersi la bellezza della natura nei Parchi Nazionali degli Alti Tatra.

Se fai parte di uno di questi avventurieri e ti aspetti di scoprire ogni giorno una nuova avventura, ami la natura in tutte le sue forme, proprio come me, allora accomodati in questa guida!

Rysy – una delle cime più alte del Parco Nazionale degli Tatra

Il Rysy con (2503 m s.l.m) è una delle montagne più alte degli Alti Tatra, la cui vetta può essere raggiunta tramite una moderata escursione.

Dalla parte polacca, un’escursione al Monte Rysy è sicuramente una delle esperienze più belle che si possano fare sugli Alti Tatra. Anche il percorso è molto affascinante, perché prima di tutto si va al lago di Morskie Oko, che non è lontano da Zakopane. Qui si trova il rifugio, che funge da punto di partenza per numerose ed entusiasmanti escursioni. Da qui, ad esempio, un sentiero segnalato conduce in circa quattro ore alla vetta del Rysy, dove c’è la possibilità di ammirare il panorama. Con il bel tempo la vista raggiunge i 200 km e si possono osservare ben 80 monti della catena montuosa degli Tatra e inoltre molti laghi di montagna fino a Cracovia.

Mentre la vetta del Rysy è raggiungibile solo dal versante polacco con un’escursione in montagna di media difficoltà, è molto più facile il sentiero dal lago di montagna slovacco Popradske Pleso. Il sentiero è accessibile solo in estate e in autunno.

Escursione da Ždiar al lago di montagna Zelené Pleso Slovacchia

Il punto di partenza è il villaggio di Ždiar, che appartiene ai tesori della Slovacchia. Ždiar è anche un tipico villaggio di montagna degli Tatra. Ha una specifica architettura di stampo folcloristico e una tipica monostruttura gorica. Attraverso il Kopské Sedlo (1749 m), che separa gli Belianske Tatras e gli Alti Tatra, si raggiunge il rifugio Zelené Pleso (1551 m). Il rifugio di Zelené Pleso è per molti il rifugio preferito degli Alti Tatra. Si trova in un ambiente meraviglioso, circondato da fantastici parchi, da un lago glaciale di color azzurro turchese e da una vista sulle cime rocciose degli Belianske Tatra.

Salita: 1100m  difficoltà: media 6/10 – distanza: ca. 20 km

Lago Sea Eye

L’incredibile e fantastico lago “Sea Eye” si trova tra le imponenti cime degli Alti Tatra nella punta più meridionale della Polonia, al confine con la Slovacchia. È il più grande e profondo lago di montagna degli Tatra polacchi, e uno dei laghi più carini d’Europa. Il lago è circondato da un parco nazionale di straordinaria bellezza con vista sui paesaggi montani e sui torrenti di montagna.

Si tratta di uno dei luoghi più visitati della regione degli Tatra. In estate è molto affollato, ma in autunno è un luogo di pace e tranquillità. Le rocce si ergono intorno ad essa e si riflettono splendidamente nello specchio d’acqua.

A differenza della maggior parte dei laghi degli Tatra, il lago è popolato da pesci, il che lo rende ancora più attraente. Una passeggiata intorno all’intero lago richiede circa 40 minuti.

YouTube

Caricando il video, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Grotte degli Alti Tratra

La Slovacchia è famosa per le sue migliaia di grotte. Sono i veri gioielli della natura slovacca. In totale ci sono oltre 4000 grotte in Slovacchia, di cui solo 12 aperte al pubblico. Molte delle grotte si trovano nei pressi degli Alti Tatra.

Una delle grotte più famose tra i turisti stranieri è la grotta Belianska jaskyňa. Stalagmiti mozzafiato e cascate alte più di 50 m. Con più di 10.000 gradini, l’escursione è una piacevole e lunga passeggiata all’aria aperta, comoda per chi soffre di asma, allergie e problemi respiratori. La grotta era già nota per i cercatori d’oro nella prima metà del XVIII secolo, la grotta ha una posizione privilegiata nel Parco Nazionale degli Alti Tatra.

Alti Tatra come arrivarci?

Il modo più semplice per raggiungere gli Alti Tatra per una vacanza in montagna è viaggiare in aereo. Gli aeroporti più vicini sono Poprad, Cracovia (da Milano, Roma, Bologna, Venezia, Palermo) e Košice (da Roma, Milano, Bologna, Venezia).

Un’altra possibilità è quella di prendere il treno per Poprad o Tatranská Štrba. Per quanto riguarda la parte polacca, si raccomanda il treno per Zakopane. Il villaggio è un rinomato punto di partenza per le escursioni nei dintorni di Kasprowy Wierch (1.987 m). E’ possibile anche viaggiare in auto, ma ci sono regole severe per l’utilizzo delle auto nel parco nazionale. Da Roma Zakopane dista circa 1500 km, quindi è molto lontano andare in macchina. Da Venezia circa 1000 km.

Il momento migliore per viaggiare

Il periodo migliore per le escursioni è la fine dell’ estate, perché da un lato non fa così caldo e dall’altro c’è meno gente in giro in montagna. In primavera, nelle zone alte spesso c’è ancora neve e molti sentieri fino a metà giugno a causa della salvaguardia della natura sono chiusi per gli escursionisti.

Alti Tatra costi

Chi pianifica una vacanza in montagna probabilmente pensa a destinazioni come quelle in Italia, Svizzera o Francia. Nelle Alpi ci sono vette di fama mondiale, qui si possono fare escursioni in estate e sciare in inverno. Lo svantaggio, il loro status porta con sé anche un certo prezzo, e molte delle destinazioni sono purtroppo tutt’altro che economiche.

Anche se Zakopane e gli Alti Tatra sono relativamente sconosciuti in Italia, molti turisti polacchi e slovacchi si recano qui per le loro vacanze annuali, sia d’estate che d’inverno.

In Polonia si paga con lo Zloty polacco (PLN). 1 zloty corrisponde a 100 Groszy. Ci sono monete zloty in 1, 2 e 5 così come 10, 20 e 50 Groszy. Le banconote polacche hanno i valori 10, 20, 50, 50, 100, 200 e 500 e attualmente si ottengono circa 4,47 zloty per 1 euro (Dicembre 2020). In Slovacchia si usa invece l’Euro. In Slovacchia l’ingresso al Parco Nazionale è gratuito, in Polonia è a pagamento (5 Zloty / per bambini 2,50 Zloty).

Articoli correlati

Back to top button